BREAKING NEWS

News

Eventi

Arte & Cultura

Il grande ed internazionale circo David Orfei a Mestre Artisti premiati al Festival di Mosca per vivere la magia del circo


Il grande ed internazionale circo David Orfei a Mestre
Artisti premiati al Festival di Mosca per vivere la magia del circo

 Sofisticato ed elegante, il grande chapiteau del circo David Orfei, con artisti di caratura internazionale, premiati al Festival di Mosca, approda nella città di Mestre dal 27 settembre all’ 8 ottobre. Sito in zona centro commerciale Le porte di Mestre, in via Zandonai (dietro MediaWorld) ha in programma i seguenti spettacoli: 27 settembre ore 21.15; 28-29 settembre, 1-4-5-6 ottobre due spettacoli ore 17.30 e 21.15; 30 settembre e 7 ottobre spettacoli ore 15.30 e 18.00; lunedì 8 ottobre unico spettacolo ore 17.00; chiusura 2 e 3 ottobre. Lo show circense, unico nel suo genere è pronto a stupire il suo pubblico con le sue numerose attrazioni.

Lo spettacolo si apre con la magia della parata inziale, pronta ad incantare la scena con bolle giganti di sapone che si snoderanno per la pista, a seguire l’abile giocoliere Warren e l’esibizione di alta scuola a cavallo ed ancora le sisters rossi ai tessuti aerei. Immancabile presenza del clown Yoyo che  si intervallerà tra un’ esibizione e l’altra. Tra le attrazioni gli equilibristi al cavo d’acciaio Alessandro e Claudio, il lanciatore di coltelli su bersaglio umano, “I Niuman”, protagonisti della trasmissione “Tu Si Que Vales” in onda su Canale 5, alle grandi illusioni Larry Rossante. Uno spettacolo ricco e variegato che prosegue con i cavalli in libertà di Ivette De Rocchi, vincitrice del Festival a Mosca; il verticalista ed equilibrista Erik; lo show di Warren, cow boy con fruste e lazo; gli animali esotici di Mario Bellucci e per incantarvi ancora, la magia delle ombre cinesi e tanto altro da scoprire, per poi vivere insieme il gran finale con tutti gli artisti. Prevendita aperta su www.circusticket.it  e su Groupon, promozione scaricabile anche dal sito ufficiale del circo www.orfei.it  ed ancora per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina facebook Circo di Mosca, siamo presenti anche su instagram circodavidorfei.

Dai un tuo voto al Castello di Valbona e aiutaci a valorizzarlo.Perla di rara bellezza e immutata nel tempo

Perla di rara bellezza e immutata nel tempo il Castello di Valbona (XIII sec.), dal 2012 al 2017 il Castello di Valbona è stata la sede operativa dell’Associazione Culturale Ghost Hunter Padova il quale ha avuto la propria sede operativa all’interno del Castello di Valbona concessa in esclusiva dal Direttore del maniero, Lacagnina Giuseppe, il quale ha profonda fiducia in tutti i membri della squadra.

Ci troviamo ai piedi della parte occidentale del Monte Lozzo, terra molto antica in quanto vi sono stati trovati resti di palafitte e, poco sopra il castello, addirittura alcuni resti di una autentica fortificazione paleoveneta.
Chiamarlo Castello è errato in quanto era una “caserma” di controllo del territorio e del passaggio di merci.
Difatti Valbona deriva dal nome “valle buona” in quanto quello era uno, se non l’unico punto, edificabile.
Situato in un punto strategico tra le province di Padova, Vicenza e Verona ha avuto per lungo tempo un ruolo strategico e militare. Essendo una caserma, al suo interno non ha mai avuto cavalieri o dame e non ha mai avuto piani nobili dove essi alloggiavano, difatti era una dipendenza del castello vero e proprio situato a Lozzo Atestino di cui non restano più tracce se si esclude un antico pezzo di muro ora inglobato nella Villa Lando Correr.
Si Trova scritto in alcuni libri che persino Ezzelino lll da romano ne fece uso per controllare il territorio.

Al suo interno troviamo quelle che si presume che siano le prigioni del maniero, dopo anni di sporco e disordine dovuti anche dall’alluvione che ha colpito la struttura alcuni anni fa, sono tornate agli antichi splendori.
Un doveroso grazie a Carla de Il Drago e il Templare per averci aiutato a sistemare e pulire questa importante parte del maniero, visibili solo dall’esterno.
Come detto pocanzi il maniero non ebbe al suo interno nobili, eccetto un castellano.
Poco si conosce di lui il suo nome era Germano Ghibelli.
Nei testi non si trova traccia di questo personaggio, si presume che il nome sia una storpiatura del termine “Ghibellini”, il maniero è sorto durante il periodo tumultuoso tra Guelfi e Ghibellini.
Germano Ghibelli si scrive che ebbe una figlia, morta per disperazione per non aver sposato l’uomo che amava.
Qui nasce la leggenda, il padre era contrario all’unione perché il pretendente era di rango inferiore quindi prese la figlia e la murò viva, un altro testo rivela che Germano Ghibelli mozzò la testa della figlia con un colpo di spada e gettò la testa nel canale sottostante che a quel tempo lambiva il castello a 360°.

La leggenda e la storia ci hanno incuriosito e quindi in 5 anni di attività nel Castello tra indagini, sperimentazioni abbiamo raccolto molto materiale audio e fotografico.
Purtroppo ora il maniero è chiuso per la cessata attività della società lo gestiva, ma abbiamo aperto una sessione nel nostro sito: www.ghosthunterpadova.com dedicato proprio al Castello di Valbona.
Attualmente è in lista nel sito del FAI nella sessione “Luoghi del cuore”.
Dai un tuo voto al castello di Valbona e aiutaci a valorizzarlo.

Lady Gaga regina della 75° Mostra del Cinema

Dimenticatevi l’abito fatto di bistecche, quello “da nonna”, le super zeppe, le unghie lunghissime e tutti gli altri eccessi a cui siamo abituati ad associare il nome di Lady Gaga. Dismessi i panni della popstar (da quando non si sente un suo singolo in radio?), la signorina Germanotta si è reinventata come attrice, calandosi perfettamente nel ruolo della diva retrò. La star americana è infatti la protagonista di A star is born (“E’ nata una stella”), ennesimo remake dell’omonimo film di William A. Wellman del 1937. La pellicola che sancisce l’esordio alla regia di Bradley Cooper, anche coprotagonista, è stata presentata in anteprima fuori concorso alla 75esima Mostra del Cinema di Venezia. 

I grandi film del BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL

BANFF MOUNTAIN 
FILM FESTIVAL



I grandi film del 
BANFF MOUNTAIN FILM FESTIVAL 
arrivano in Veneto, 
a Treviso, Padova, Vicenza e Verona




Avventura e emozione sul grande schermo: la 6a edizione

del Banff Mountain Film Festival World Tour Italy

arriva in Veneto con 4 serate.


A Treviso, Padova, Vicenza e Verona

i più bei film di montagna del mondo.




Banff Mountain Film Festival World Tour Italy

Le date in Veneto:

16 marzo – Treviso – The Space Silea

19 marzo – Padova – Cinema MPX - Pio X

20 marzo – Vicenza – Cinema Patronato Leone XIII

21 marzo – Verona – Cinema KappaDue





I più bei film di montagna del mondo arrivano in Veneto: Banff Mountain Film Festival World Tour, che dal 2013 porta in Italia i migliori film del Festival del Cinema di Montagna di Banff (Canada), sarà a Treviso, Padova, Vicenza e Verona, a partire dal 16 marzo.

Dedicato agli appassionati di montagna e di outdoor, un pubblico in continua crescita in Italia e non solo, il festival prevede quest'anno 29 tappe in 27 città, con un tour che attraversa tutto lo stivale da Nord a Sud.

Nel corso di ogni serata sarà possibile assistere alla proiezione di una serie di emozionanti e coinvolgenti corto e medio metraggi, dove la natura incontaminata è protagonista, insieme alle imprese di atleti ed esploratori alla continua ricerca di emozioni e divertimento. Il festival vuole così stimolare le persone a risvegliare la propria voglia di avventura, a nutrire la propria creatività e a riscoprire gli ambienti più selvaggi del pianeta, siano essi dietro casa o nei luoghi più remoti.

Tra i film in programma ricordiamo The Frozen Road – riconosciuto a Banff con una "Special Jury Mention" – che racconta un viaggio in bicicletta in solitaria, dal Nord del Canada fino al mar glaciale artico, un'avventura anche interiore tra temperature da brivido e enormi spazi vuoti. Safety Third, è invece un omaggio a Brad Godbright, climber di molto talento e poca fama, alle prese con il tipo di arrampicata più pericolosa e spettacolare: il free solo. L'area tra Alaska, British Columbia e Yukon è l'ultima frontiera dello sci e dello snowboard: Tsirku racconta il viaggio degli sciatori Sam Anthamatten, Hadley Hammer e dello snowboarder Ralph Backstrom alla ricerca delle linee più spettacolari sulla Corrugated, tra Alaska e Canada, sfidando la forza di gravità.

Il programma completo dei film che saranno proiettati nel corso di ogni serata è disponibile sul sito al link http://www.banff.it/video-category/film-2018/

I biglietti sono in vendita online sito ufficiale del Banff Mountain Film Festival World Tour Italy al prezzo di 15€ (più diritti di prevendita), presso i punti vendita Vivaticket oppure telefonando al call center 892234.

I biglietti sono in vendita anche:

A Treviso presso: Sportler Climbing Center DoloMeeting
A Padova presso il Cinema MPX Pio X
A Verona presso la Libreria Gulliver Travel Books

Nella realizzazione dell'edizione 2018, il BMFF WT Italy è affiancato dagli sponsor Enervit, La Sportiva, Ferrino, Air Canada, Garmin e Buff® e dai partner tecnici Artech Digital Cinema e Vivaticket. La tappa di Treviso è in collaborazione con Sportler Climbing Center DoloMeeting; la tappa di Padova con Intellighenzia Project, la tappa di Vicenza con l'associazione Mountain Elkx e Vi Block Climb Park.

CARTELLA IMMAGINI DEI FILM DISPONIBILE AL LINK: http://bit.ly/2BJQJVf

Ufficio Stampa per le date in Veneto 3parentesi 

www.3parentesi.it

Info 3332135262 - andrea.benesso@3parentesi.it


Banff Mountain Film Festival

In programma ogni autunno nella cittadina di Banff, nello stato dell'Alberta in Canada, il Banff Mountain Film Festival è una prestigiosa rassegna cinematografica: nove, intense giornate in cui i riflettori sono puntati sui migliori film e libri di montagna del mondo con ospiti internazionali, autori, registi, alpinisti, climber ed esploratori provenienti da ogni angolo del pianeta. Non appena si chiude il sipario a Banff, prende il via il World Tour tra Canada, Stati Uniti e altri 40 Paesi. Da oltre 20 anni infatti il BMFF ha messo a disposizione il programma del festival a una community internazionale che ormai conta la partecipazione di oltre 550.000 spettatori per un numero complessivo di circa 1.100 serate che si svolgono in quasi 600 teatri e cinema in tutto il mondo. In Italia dal 2013, il Banff Mountain Film Festival World Tour Italy porta in Italia ogni anno i migliori corto e medio metraggi della rassegna canadese. Ogni serata consta di circa due ore di proiezione e il programma, realizzato appositamente per il pubblico italiano.


Alessandra Raggio

Mobile +39 347 2685010 / Email alessandra.raggio@banff.it 

Simonetta Radice

Mobile: +39 320 4139218 / Email: simonetta.radice@banff.it








Melegatti salvata dal gruppo Hausbrandt

Melegatti 
salvata 
dal gruppo Hausbrandt


Fabrizio Zanetti del Gruppo Hausbrandt Trieste 1892 S.p.A., con sede nel Trevigiano , acquisisce la procura generale per la campagna pasquale di Melegatti un milione di euro per far ripartire la produzione e salvaguardando la storia e la tradizione dello storico marchio veronese. L’azienda trevigiana produttrice di caffè ha depositato al Tribunale di Verona la volontà di rilevare l’azienda per risanarla, garantendo una continuità industriale e creando un grande gruppo Veneto


NATURÆ 2018

NATURÆ 2018


NATURÆ 2018

Vivere, Conoscere, Esplorare

20 gennaio / 10 febbraio 2018
Montebelluna, Feltre, Pieve di Soligo, Valdobbiadene



Rassegna di film, incontri e immagini ideata da AKU.

Dall'emozione avventurosa, al valore della conoscenza e della salvaguardia ambientale.
Un'occasione speciale per riflettere sul rapporto uomo e natura.
Sarà Franco Nones, leggendaria prima medaglia d'oro dello sci di fondo italiano, l'ospite principale della serata di NATURAE, domani sera 

all'Officinema di Feltre.
Ancora una volta la raffinata rassegna NATURÆ sarà occasione per parlare di ambiente, montagna e persone, partendo da uno sguardo sulle "terre alte" e proponendo piccoli preziosi film.
Quattro i film in programma a Feltre: A passo d'oro, la leggenda di un fondista, parla proprio della vicenda umana e sportiva di Franco Nones, che sarà ospite assieme ai registi Lia e Alberto Beltrami.
Spazio anche al film di animazione Swal & Bard 4, di Daniele Di Domenica.
E.B.C. 3500 MSL, dello svizzero Léonard Coli, è un originale film di alpinismo, mentre The botanist, frutto della collaborazione tra il canadese Maxime Lacoste-Lebuis e Maude Plante-Husaruk, del Tajkistan, è il delicato racconto della vicenza umana del botanico Raïmberdi, che dopo la guerra civile si rifugia tra le montagne.
Anche questa 2a edizione di NATURÆ, che nasce con il fondamentale supporto di molti amici e importanti partner istituzionali, vuole essere un'occasione speciale per riflettere sul tema del rapporto fra uomo e natura, prendendone in esame diversi aspetti. Dall'emozione avventurosa, al valore della conoscenza e della salvaguardia ambientale. Aspetti diversi ma riconducibili tutti ad un comune denominatore, di grande importanza nel nostro tempo: il senso della rigenerazione che la natura da sempre offre all'uomo.
NATURÆ18 si presenta con una rassegna di oltre 25 film (anche prime nazionali ed europee), corto e medio-metraggi, selezionati tra le migliori produzioni nazionali e internazionali, spesso sono lavori di giovani registi o di case di produzione indipendenti che difficilmente raggiungeranno le grandi sale italiane.
I temi sono sempre quelli cari ad AKU. Vivere sulle terre alte non è come in un romanzo da classifiche metropolitane. E sempre accade che l'avventura più esaltante sta nel portare a termine la propria sfida personale, solitaria, irripetibile: una salita impegnativa sulla montagna più ripida del mondo, quanto una giornata di lavoro accanto ai propri animali. Perché la vita e l'avventura sono la stessa cosa, soprattutto quando attorno a te domina la natura.
In programma non ci solo film, ma anche incontri con ospiti con cui dialogare, due mostre e tante storie da condividere. In totale 8 appuntamenti in 4 città (Feltre, Montebelluna, Pieve di Soligo e Valdobbiadene), dalle Dolomiti bellunesi alle Prealpi trevigiane, dal 20 gennaio al 10 febbraio 2018.
L'evento è ideato e organizzato da AKU trekking&outdoor footwear in collaborazione con il Brescia Winter Film.

Per informazioni 346 720.9459, teddy.soppelsa@aku.it  
Ufficio stampa www.3Parentesi.it - 333 2135262

ESPOSIZIONI

FELTRE, la mostra OM+1 / Otto Montagne più Una. Illustrazioni e Visioni

Esposizione di disegni degli artisti di MalEdizioni e di Tra le Nuvole Festival Itinerante dell'Illustrazione e del Fumetto ispirati alla vita sulle terre alte. A cura di Luigi Filippelli, Nadia Bordonali e Silvia Trappa (che presenterà anche alcune delle sue ultime sculture). La mostra è alla Galleria "Via Claudia Augusta" presso i Palazzetti Cingolani in Piazza Maggiore a Feltre ed è visitabile fino al 10 febbraio 2018 con i seguenti orari: sabato e domenica 15.30-19.00.


MONTEBELLUNA, la mostra fotografica "Il popolo del freddo" 
di Andrea Zampatti

Andrea Zampatti, fotografo professionista dal 2011, vincitore di numerosi concorsi fotografici a livello nazionale e internazionale, sarà presente per tutta la durata di NATURÆ con una mostra fotografica dedicata alle foreste, alle montagne e ai loro abitanti. La mostra, negli spazi della biblioteca di Montebelluna, è visitabile fino al 10 febbraio 2018, negli orari di apertura della biblioteca.

FILM

6 serate di film in 4 città, 25 film provenienti da diverse parti del mondo, con anteprime italiane ed europee. I film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano.

SOLIDARITA' SOCIALE E AMBIENTALE
Siamo parte di un unico ecosistema, sociale e ambientale. Tutti possiamo fare qualcosa per costruire un futuro migliore per l'ambiente e per la comunità. Partecipando a NATURÆ ognuno può contribuire. AKU destinerà l'intero ricavato dalla vendita dei biglietti di NATURÆ a sostegno di progetti di solidarietà sociale, conservazione o valorizzazione ambientale. E' sufficiente segnalare un progetto sociale o ambientale a responsibility@aku.it. 
I migliori verranno sostenuti da AKU.

PARTNER E PATROCINI

Partner: Gente di Montagna, BWF17, CAI Feltre, CAI Montebelluna, CAI Pieve di Soligo, Associazione culturale Careni, Libreria La Pieve, MoFFe-Monnezza Film Festival, altitudini.it, Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

Patrocinio: Comune di Feltre, Comune di Montebelluna, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Valdobbiadene

I FILM IN PROGRAMMA

VENERDÌ 26 GENNAIO 2018, ore 21 / Officinema / FELTRE

SWAL & BARD 4 / Italia, 2015, 17' di Daniele Di Domenico

E.B.C. 5300 MSL / Svizzera, 2016, 15' di Léonard Kohli)

THE BOTANIST / Canada-Tajikistan, 2016, 20' di Maxime Lacoste-Lebuis, Maude Plante-Husaruk

A PASSO D'ORO, LA LEGGENDA DI UN FONDISTA / Italia, 2017, 45' di Lia e Alberto Beltrami

Ospiti: Franco Nones, medaglia d'oro olimpiadi invernali di Grenoble, primo olimpionico italiano dello sci di fondo; Lia e Alberto Beltrami, registi

> Ingresso 4 euro



MARTEDì 30 GENNAIO 2018, ore 21 / Cinema Italia-Eden / MONTEBELLUNA

THERE'S TOO MANY OF THESE CROWS / USA, 2016, 4' di Morgan Miller

THE WET DESERT / Inghilterra, 2016, 4' di Max Smith / anteprima italiana

MY IRNIK / Canada, 2017, 15' di Matthew Hood & François Lebeau / anteprima italiana

PIETRA TENERA / Svizzera, 2017, 52' di Aurélie Mertenat / anteprima italiana

Ospiti: Aurélie Mertenat, regista e filmmaker

> Ingresso 4 euro

VENERDÌ 2 FEBBRAIO 2018, ore 21 / Cinema Careni / PIEVE DI SOLIGO

SWAL & BARD 3 / Italia, 2015, 6' di Daniele Di Domenico

THE SNOW GUARDIAN / USA, 2017, 5' di Day's Edge Production / anteprima europea

WILD & WONDERFUL / USA, 2017, 13' di Tara Reynvaan Kerzhner / anteprima europea

NUMINOUS / USA-Canada, 2017, 45' di Nicolas Teichrob & Kye Petersen / anteprima italiana

SKATEALPS / Svizzera, 2017, 4' di Christian Taro / anteprima italiana

LET IT FLOW / USA, 2017, 25' di Sean Villanueva O'Driscoll / anteprima italiana

Ospiti: Mysticfreeride, ass. promozione freeride e freestyle; Davide Fioraso, editor The Pill magazine

> Ingresso 4 euro

MARTEDÌ 6 FEBBRAIO 2018, ore 21 / Auditorium Palazzo Piva / Valdobbiadene

FRES-BOI / Spagna, 2016, 7' di Paloma Canonica e Cristina Vilches / anteprima italiana

FONTANA DI GIOVINEZZA / Canada, 2017, 25' di Mike Douglas / anteprima italiana

THE CANOE / Canada, 2017, 27' di Goh Iromoto (canoa, natura, vita, società) anteprima europea

SHIFT / Nuova Zelanda, 2017, 28' di Kelly Milner (bici, integrazione, natura, giovani) anteprima europea

ANDON A RAMPEGAR / Italia, 2017, 22' di Matteo Mocellin (storia cai feltre, scuola alpinismo, passaggio generazionale)

Ospiti: Gruppo Rocciatori Feltre, Sezione Feltre Club Alpino Italiano

> Ingresso libero

VENERDÌ 9 FEBBRAIO 2018, ore 21 / Officinema / FELTRE

SWAL & BARD 2 / Italia, 2015, 6' di Daniele Di Domenico

PETER MOSER / Italia, 2017, 15' di Matteo Mocellin / anteprima italiana

HANS JORG / USA, 2017, 30' di Damiano Levati / anteprima italiana

MISS ATTINGHAUSEN / Svizzera, 2016, 15' di Vasco Estermann e Mauro Schweizer / anteprima italiana

THE FROZEN ROAD / Canada, 2017, 25' di Ben Page / anteprima europea

Ospiti: Peter Moser, climber e guida alpina; Matteo Mocellin, fotografo e filmmaker

> Ingresso 4 euro
AKU trekking&outdoor footwear

Via Schiavonesca Priula 65 - 31044 Montebelluna (TV) – Italy 
Phone: +390423 2939 - www.aku.it

PATTY PRAVO in ...LA CAMBIO IO LA VITA CHE Tour 2018

 PATTY PRAVO 


PATTY PRAVO  
in 
...LA CAMBIO IO LA VITA CHE 
Tour 2018

sabato 24 febbraio 2018 ore 21.00 
 Unica data per il Triveneto


Il Gran Teatro La Fenice di Venezia inizia il nuovo anno con un evento di grande classe e prestigio: Patty Pravo, la diva per eccellenza della musica italiana, in un concerto-evento con la Gaga Symphony Orchestra e con la sua rock band: "...La cambio io la vita che", sabato 24 febbraio alle 21.00, unica data per il Triveneto. Un racconto in musica per celebrare oltre 50 anni di successi.
La prima parte del concerto, accompagna
ta dall'Orchestra, si ispirerà al repertorio francese di Patty Pravo, la seconda sarà un viaggio nei suoi successi, da La bambola a Ragazzo triste, passando per Il Paradiso, Se perdo te, fino ai più recenti L'immenso, Unisono, Il vento e le rose, accompagnata dalla sua 
band rock.
"...La cambio io la vita che" Tour 2018 prende il nome da alcuni versi dalla canzone "E dimmi che non vuoi morire" firmata da Vasco Rossi e Gaetano Curreri. Un progetto elegante e sensuale, come nello stile di Patty Pravo, che proprio nell'esecuzione orchestrale sembra dare sostanza a un suo sogno da adolescente: "Fino ai quindici anni ero convinta che sarei diventata direttrice d'orchestra, al limite una pianista", ha dichiarato recentemente. L'autoritratto intimo e sincero di una donna imprevedibile, sempre pronta a ricominciare, a innovare e a rinnovarsi, senza che il tempo le passi addosso.

                      photo RemiRealRock

L'avventura artistica di Nicoletta Strambelli (il suo vero nome) inizia da Venezia negli anni '60 e proprio da Venezia parte con questo omaggio a se stessa , e va alla ricerca di Patty, la donna che diventerà una stella della musica italiana.

Un talento multiforme: ha cantato in otto lingue, con decine di successi planetari. È una dei 7 cantanti italiani che ha superato il tetto dei cento milioni di copie vendute: basti pensare che il singolo La bambola ha venduto da solo, nelle sue multiple versioni, 40 milioni di copie, risultando una delle canzoni italiane più famose anche all'estero. Su nove partecipazioni al Festival di Sanremo è arrivata otto volte in finale, ottenendo inoltre numerosi premi speciali, tra cui quattro premi della critica, che si aggiungono ad altri prestigiosi riconoscimenti nazionali ed internazionali.

Una personalità esplosiva, spesso in anticipo sui tempi e sule mode, capace di attrarre poeti come Ezra Pound, Léo Ferré e Vinícius de Moraes, artisti come Lucio Fontana, Tano Festa e Mario Schifano, musicisti come Mick Jagger, Jimi Hendrix e Robert Plant. La sua storia, iniziata nei favolosi anni Sessanta che scalpitavano di libertà e anarchia, gli anni del più clamoroso rinnovamento generazionale del secolo scorso, attraversa il Novecento fino ai giorni nostri. E svela il misterioso rapporto tra Patty e Nicoletta, tra il personaggio e la donna, tra la vita sotto i riflettori e la vita, semplicemente.


15 febbraio Montecatini (Pt), Teatro Verdi
18 febbraio Roma, Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
24 febbraio Venezia Gran Teatro La Fenice
6 marzo Milano, Teatro Nazionale CheBanca





ANDY AND THE WHITE DUKE

ANDY AND THE WHITE DUKE




ANDY AND THE WHITE DUKE
Omaggio a David Bowie
Mestre Teatro Corso 
venerdì 2 febbraio 2018


Andy Fluon, cofondatore dei Bluvertigo, porta in scena un omaggio 

dedicato alla straordinaria vita di David Bowie con lo spettacolo musicale 
“Andy & White Duke Band”. Impegnato con voce, sax, tastiere e funambolici cambi d’abito, Andy sarà affiancato da: Alberto Linari alle tastiere, Alessandro De Crescenzo alla chitarra, Marco Vattovani alla batteria, Max Pasotti al basso 
e Nicole Pellicani, voce femminile.
Ospiti speciali della serata, con due coreografie realizzate sui brani Varsavia e Life on Mars, sono i ballerini Alessandro Bidinat e Anna Carbone 
campioni italiani di danza nel 2015. Il concerto prender’ il via da 
Station to Station (colonna sonora del film Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino) 
per poi ripercorrere la straordinaria carriera del Duca Bianco 
tra classici come Space Oddity, Heroes, Let’s Dance 
ed altri intramontabili successivi.





MOTOR BIKE EXPO 2018 VERONA

MOTOR BIKE EXPO 2018




MOTOR BIKE EXPO VERONA 
18-19-20-21 GENNAIO 2018

Motor Bike Expo è riconosciuta come la fiera più grande al mondo dedicata alla moto personalizzata. Raduna a Verona le più belle moto provenienti da tutto il mondo, confermandosi cuore pulsante del panorama motociclistico internazionale.

Un appuntamento di riferimento per i più importanti brand del settore motociclistico che spaziano dalle Special allo Sport, coinvolgendo anche il mondo dell’Off-Road e del Turismo. Saranno presenti tutti i più importanti marchi ed i migliori customizer. Quella del 2018 sarà un’edizione ancora più ricca e intensa per festeggiare il decimo anniversario a Verona.


   Photo RemiRealRock

Da giovedì 18 gennaio 2018 si potranno acquistare gli accessori per tutte le categorie di moto e l’abbigliamento per te, qualsiasi sia il tuo stile.
Custom, Cafe Racer, Racing, Sport, Touring, Off-Road, Heritage: una grande kermesse dove pianificare la nuova stagione, fare business e soprattutto per ritrovare gli amici nell’appuntamento più Speciale dell’anno.

Nell’ultima edizione, Motor Bike Expo è stata visitata 

da oltre 160.000 appassionati.






The King Stones Live a Vicenza Teatro Astra

The King Stones


The King Stones 
Live a Vicenza 
Teatro Astra

The King Stones
15.12.2017 Vicenza Teatro Astra
Tour 2017

Una voce delicata e profonda, a tratti sussurrata e ricca di sfumature. E’ quella di 
Gabriella Reno, cantautrice nata a Kingston in Giamaica, considerata dalla critica giamaicana principessa dell’indie soul Giamaicano. I brani che scrive parlano della vita, la bellezza delle piccole cose, la complessità dell’amore e del rischiare tutto per un’ideale, un’emozione.

Nel 2013 incontra Samuele Vivian in Giamaica, chitarrista nato in Italia ma musicista in continuo viaggio dall’età di 18 anni. Samuele collabora con artisti internazionali e vincitori di Grammy quali Buena Vista Social Club, Damian e Stephen Marley, Sean Paul, Shaggy e Antonio Sanchez. É diplomato in Chitarra classica al Conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza, Laureato in chitarra Jazz alla Musik Universitat di Graz in Austria e successivamente Professore per 5 anni di chitarra moderna all’Università delle Arti Visive e dello Spettacolo di Kingston in Giamaica.

Nel Febbraio 2014 dopo un’intensa attività di concerti, song-writing e registrazioni, Gabriella e Samuele in arte “The King Stones” hanno l’occasione di aprire i concerti di Toni Braxton e Chrisette Michelle durante il loro tour caraibico per la prima volta per un grande pubblico di 30’000 persone. Il loro primo singolo e video “Love you to Bumboclat” riceve molta attenzione dalle principali Tv, Radio e riviste musicali dell’area caraibica.

Nel 2015 pubblicano il loro primo EP “Round and Round” registrato con una band internazionale formata da musicisti provenienti da Giamaica, Italia e Germania e la critica e stampa internazionale attribuiscono a Gabriella il titolo di principessa dell’Indie Soul-Reggae giamaicano.

Dopo oltre 200 concerti in giro per l’Europa ed il recente successo su youtube della loro versione di “No woman no cry” che contra oltre mezzo milione di visualizzazioni i The King Stones stanno al momento registrando il loro secondo lavoro discografico con uscita prevista a Marzo 2018 in collaborazione con vincitori di Grammy Awards e icone della musica giamaicana Sly & Robbie.

Alberto Paleari: Cittadella, non porti limiti




Chi l'ha detto che un portiere debba essere per forza pazzo. 

Alberto Paleari, segno zodiacale vergine, di professione estremo difensore del Cittadella, è l'emblema di come la ragione possa essere un buon mezzo per ottenere grandi risultati e puntare sempre più in alto.

Alberto, state vivendo un grande momento, in campionato e non solo.
“L'anno scorso, dopo una avvio sprint, in questa fase della stagione abbiamo rallentato. Quest'anno stiamo facendo l'opposto. Ora abbiamo ingranato, ma la classifica è molto corta, quindi bisogna sempre stare attenti”.
A partire già da sabato.
“Sì, abbiamo quattro partite da qui alla pausa natalizia e tutte contro squadre ostiche. Qualcuna non sta facendo benissimo, ma sono tutte affamate di punti”.
E poi c'è la splendida cavalcata in Coppa Italia
“Non c'è due senza tre, ora speriamo di fare bene all'Olimpico (ride, ndr). Scherzi a parte, contro il Bologna ci dicevano che era calcio d'agosto, ci hanno fatto i complimenti ma tutti erano convinti che saremmo usciti nel turno successivo. Con la Spal abbiamo sfruttato un momento di loro appannamento, ma anche noi eravamo senza tanti titolari e quindi siamo stati bravi a restare sul pezzo e chi ha giocato meno fino a ora si è fatto trovare pronto. Ora ce la giochiamo a Roma con la Lazio”.
Magari con un po' di sana follia per tentare il colpaccio?
“Sì perchè non abbiamo nulla da perdere. È un po' come quando un portiere deve parare un rigore. Se non ci riesce pazienza, ma se ce la fa diventa l'eroe di giornata”.
A proposito: che emozione hai provato nel vedere un tuo collega, Brignoli, fare gol al Milan?
“L'ho visto e ho provato a mettermi nei suoi panni. A Benevento gli faranno una statua. Deve essere stata una gioia enorme e chissà che adrenalina avrà avuto in corpo nelle ore successive”.
Tu c'hai mai provato?
“In Serie D qualche volta è successo, ma se devo essere sincero senza troppa sorte. In Lega Pro certe cose si vedono meno”.
Abbiamo scherzato un po' sulla Coppa Italia, ma per te può essere una vetrina importante.
“Cerco di sfruttare le possibilità che arrivano. In Coppa Italia mi sono divertito, in campionato ho fatto cinque buone prestazioni tra cui l'ultima con l'Empoli e credo di avere lasciato un buon ricordo tra i tifosi e penso di avere dato al mister e ai compagni quell'idea di sicurezza che un portiere deve saper trasmettere”.
Quali sono gli obiettivi di questo Cittadella?
“Quando diciamo che vogliamo giocare tutte le partite per vincerle diciamo la verità. L'obiettivo è fare più punti possibili e arrivare a gennaio tranquilli per poi continuare a macinare. Vorremmo fare qualcosa in più della scorsa stagione e magari ripetere l'impresa che hanno fatto altre squadre come il Benevento”.
E i tuoi?
“Vincere con la Lazio sarebbe un sogno e mi permetterebbe di regalarmi altre due partite contro squadre di Serie A. L'anno scorso ho fatto due partite in campionato, quest'anno otto. Vorrei superare la doppia cifra e dimostrare che posso essere pronto per una maglia da titolare per l'anno prossimo”.

*fonte:http://www.studioassist.eu/it/news/403-alberto-paleari-cittadella-non-porti-limiti

Quattro anni di Best Magazine


ECCO IL NUOVO NUMERO della rivista digitale più cliccata del web!! Best Magazine è un mondo di musica, interviste, reportage su moda e tendenze, esclusive straordinarie e uniche!!
Le dirette sui social riscuotono molto successo e hanno un numero elevato di visualizzazioni, like e commenti.




Innovativa e interattiva la rivista offre la selezione musicale, la compilation che questo mese si intitolata "Best Music: Strange Desire"  e vede brani estratti dagli ultimissimi albums di Robert Plant, Pink, Beck, Miley Cyrus, Wolf Alice, Foo Fighters, Fergie e molto altro.



Ecco la index di questa pubblicazione mensile,  giunta al numero 49, quattro anni di Best Magazine, un bel traguardo raggiunto! 
- BM Intervista “Irene Casartelli” - Best Moda “Un’abbaccio Unico” - Best Event “Michele Zarrillo” - Best Cinema “40 Sono i nuovi 20” - Best Event “Miss Triveneto” - Best Design “il Design su Misura” - BM Tecnologia “Ferrari Superfast” - BM Intervista “Francesca Ascolese” - BM Anteprima “Tozzi e M. G. Kelly” - Best Tweet “Satta - Torrisi” - BM Eventi “Marco Mendoza” - BM Eventi “Mondiali Offshore Chioggia 2017” - Best Music “Volume 39” - Best Turismo “Romania e Poesia” - BM Libri “Madelief” - BM Natura “Autunno” - BM Eventi “The Daughter” - BM Collezionando “Ticket Mania”...




Potete visitare il sito: www.best-magazine.eu
oppure la pagina FB: https://www.facebook.com/BMbestmagazine




Tutto sold out per il tour sui luoghi di Corto Maltese: passeggiata in una Venezia insolita


I luoghi di Corto Maltese: passeggiata in una Venezia insolita

Sabato 28 ottobre 2017 SOLD OUT 
Questo itinerario sulle orme di Corto Maltese vuole essere non solo un omaggio all'autore Hugo Pratt, il quale non ha mai fatto mistero di considerare Venezia il centro del mondo, ma soprattutto un'occasione per esplorare il sestiere di Castello, una delle aree di Venezia più densamente popolate e ancora "autentiche".
Hugo Pratt, riminese di nascita ma Veneziano d'adozione, nel 1967 inventa il marinaio Corto Maltese e ambienta parte delle sue avventure a Venezia e, come in un film, collega luoghi, isole, scorci in una narrazione avvincente e misteriosa.

La passeggiata tra calli e campielli, fuori dai percorsi più affollati della città, mirerà a riscoprire i luoghi disegnati da Pratt nel sestiere di Castello, alcuni facilmente identificabili come l'isola di San Pietro, altri un po' più nascosti come Campo do' Pozzi.
Cammineremo con lo sguardo per aria e un libro in particolare tra le mani: "Favola di Venezia".

*Durata: 2 ore circa
*Meeting point : 14.50 fermata Giardini Biennale 
*Prezzo: €15,00 a persona
(*** Il pagamento è anticipato, tramite bonifico bancario) 

Per prenotare inviateci una mail ad events@parkviaggi.it

Durante la visita guidata vi sarà data la possibilità di accedere alla basilica di San Pietro di Castello, luogo significativo per comprendere appieno la figura di Corto Maltese, il cui biglietto è a parte per consentire ai partecipanti di usufruire di eventuali riduzioni. 
La basilica di San Pietro di Castello appartiene al circuito Chorus:
Ingresso ad una singola chiesa 3€
Ingresso ad una singola chiesa per studenti: 1,50€ (studenti fino a 29 anni, dotati di carta d’identità)
GRATUITÀ:
· Residenti del Comune di Venezia (previa esibizione di un documento d'identità valido)
· Bambini fino al compimento dell'undicesimo anno di età
· Religiosi e religiose
· Portatori di handicap motorio con accompagnatore
· Giornalisti muniti di accredito Chorus (rilasciato dalla Direzione)
· Soci ICOM e ICOMOS
· Guide autorizzate e capigruppo in servizio
· Funzionari del MIBAC in servizio
· Studiosi e studenti autorizzati dalla Direzione (per specifiche e documentate esigenze di ricerca)
*** I biglietti saranno acquistabili in loco

*La quota include: 
- Visita guidata 

*La quota non include: 
- Biglietto ingresso Basilica San Pietro di Castello
- Trasporto 
- Tutto ciò non espressamente indicato nel "la quota include"

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

• Visti i posti limitati è obbligatorio confermare la propria partecipazione scrivendo a events@parkviaggi.it 
I posti sono limitati, per consentire la buona qualità del servizio.
• La conferma dell'iscrizione sarà data tramite comunicazione specifica a ciascun partecipante e a ricevimento del bonifico.
• Verrà richiesto il pagamento anticipato tramite bonifico bancario. In caso di mancata partecipazione per motivi non attribuibili all’agenzia non sarà rimborsata la quota versata, né tantomeno data possibilità di posticipare la data.
• L’evento si svolgerà anche in caso di maltempo.
• L'organizzazione si riserva il diritto di annullare o posticipare l’evento nel caso in cui non venga raggiunto il numero minimo di partecipanti. In questo caso verrà data pronta comunicazione ai partecipanti qualche giorno prima della data prevista e il tour verrà posticipato o rimborsato per la totalità della quota.
• I “partecipo all’evento” sulla pagina Facebook NON costituiscono una prenotazione.

Tour esclusivi: su richiesta è possibile organizzare il tour privatamente in altre date e orari.


Leggende e fantasmi di Venezia


Leggende e fantasmi di Venezia +Tour dei Bàcari Sabato 18 novembre 

A grande richiesta verrà riproposta la passeggiata notturna alla scoperta di percorsi insoliti dedicati alle leggende e agli aneddoti di questa strabiliante città.
Chiacchierando allegramente tra “un’ombra e un cicchetto” ascolterete nuove storie del lato più oscuro di questa città, dei suoi fantasmi e delle apparizioni che continuano a turbare l’animo dei suoi abitanti.
Questo tour è specialmente consigliato agli amanti del mistero, ma soprattutto agli amanti delle prelibatezze veneziane!
*Durata: 2 ore e 30 minuti circa

*Meeting point : 18.20 Campo San Bartolomeo

*Prezzo: €25,00 a persona
*** Il pagamento è anticipato, tramite bonifico

*** La quota include: 
- 2 tappe in due diversi bacari, dove in ciascuno vi sarà garantita un'ombra di vino e due cicchetti ciascuno. 
- Guida turistica 

*** La quota non include: 
- Trasporto 
- Tutto ciò non espressamente indicato nel "la quota include"

Per prenotare inviateci una mail ad events@parkviaggi.it

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

• Visti i posti limitati è obbligatorio confermare la propria partecipazione scrivendo a events@parkviaggi.it 
I posti sono limitati, per consentire la buona qualità del servizio.
• La conferma dell'iscrizione sarà data tramite comunicazione specifica a ciascun partecipante e a ricevimento del bonifico.
• Verrà richiesto il pagamento anticipato tramite bonifico bancario. In caso di mancata partecipazione per motivi non attribuibili all’agenzia non sarà rimborsata la quota versata, né tantomeno data possibilità di posticipare la data.
• L’evento si svolgerà anche in caso di maltempo.
• L'organizzazione si riserva il diritto di annullare o posticipare l’evento nel caso in cui non venga raggiunto il numero minimo di partecipanti. In questo caso verrà data pronta comunicazione ai partecipanti qualche giorno prima della data prevista e il tour verrà posticipato o rimborsato per la totalità della quota.
• I “partecipo all’evento” sulla pagina Facebook NON costituiscono una prenotazione.

Tour esclusivi: su richiesta è possibile organizzare il tour privatamente in altre date e orari.



 
Back To Top
Copyright © 2014 VENETO NEWS. Designed by OddThemes